Curarsi con l'Aromaterapia

Come ogni essenza è legata ad una nostra funzione mentale

Lavanda/Lucidità mentale
Lavanda/Lucidità mentale
Che cos'è l'aromaterapia?
Per capire a fondo cos'è l'aromaterapia occorre spiegare cosa sono gli oli essenziali.

L'aromaterapia è un sistema di cura che, partendo dagli oli essenziali ricavati da diverse piante aromatiche, ha come scopo quello di aiutare corpo e mente a raggiungere la serenità. Chi si sottopone ad un trattamento aromaterapico raggiunge uno stato di rilassamento e una sensazione di tranquillità.
C'è chi sostiene che non ci sono prove specifiche che l'aromaterapia possegga una qualsiasi efficacia clinica; tuttavia, il metodo è perfettamente applicabile in maniera concreta e a livello scientifico. Vi raccomandiamo tuttavia, prima di sperimentare l'aromaterapia, di consultare approfonditamente il vostro terapeuta: ci sono infatti dei potenziali rischi connessi all'utilizzo degli oli essenziali. E il più grande pericolo nell'aromaterapia è l'inesperienza: affidatevi quindi ad uno specialista di provata serietà e competenza.
Ma torniamo all'aromaterapia tout-court. Gli oli essenziali, in questa disciplina, vengono utilizzati con particolare efficacia se abbinati al massaggio; ma non solo: il loro uso - sia a scopo curativo che estetico - si integra perfettamente anche con i bagni e le inalazioni, fino ad arrivare alla semplice profumazione degli ambienti.


Per capire a fondo cos'è l'aromaterapia, tuttavia, occorre spiegare cosa sono gli oli essenziali.
Gli oli essenziali (chiamati anche essenze) sono le componenti liquide odorose, di natura volatile (cioè evaporano velocemente a contatto con l'aria), che le piante aromatiche accumulano in cellule particolari o in apposite parti del proprio organismo. Possono trovarsi nei petali (rosa), nelle foglie (eucalipto), nel legno (sandalo), nei frutti (limone), nei semi (carvi), nelle radici (sassofrasso), nei rizomi (zenzero), nella resina (pino), nella gomma (incenso) e talvolta in diverse parti della pianta contemporaneamente: l'olio essenziale di lavanda, per esempio, si ricava tanto dai fiori quanto dalle foglie.
Gli oli essenziali hanno una funzione indispensabile per la sopravvivenza della pianta: la proteggono dalle malattie, ne influenzano la crescita e i ritmi produttivi, attraggono gli insetti impollinatori e respingono quelli predatori.
Limoni/Memoria di lavoro
Limoni/Memoria di lavoro

Oli essenziali di

Limone: a cui è riconosciuto sin dall’antica Roma un potere tonificante.

Melissa: a cui è attribuito un potere antiossidante e lenitivo.

Geranio: comunemente noto per essere repellente contro gli insetti, gli viene riconosciuto un effetto antisettico e astringente; molto adoperato inoltre come olio antistress.

Lavanda: oltre che per il suo profumo apprezzato da tutti, la lavanda viene impiegata in aromaterapia come antisettico e contro problemi gastrointestinali (nausea, flatulenza...), emicranie e stati ansiosi.

Melaleuca: è una pianta della famiglia delle mirtacee che si ritiene abbia effetti positivi soprattutto come anti-mitotico e quindi viene spesso adoperato contro candidosi o anche contro l’HIV. Il suo utilizzo deve essere molto accorto a causa di possibili controindicazioni quali tossicità.

Rosmarino: oltre che in cucina, è utilizzato per favorire la memoria, la respirazione e in ogni caso il benessere psichico. È controindicato per chi è in gravidanza o soffre di epilessia.

Eucalipto: è un olio adoperato soprattutto per il trattamento di affezioni polmonari perché viene considerato un efficiente mucolitico.

Menta: è un estratto che può essere impiegato ampiamente, ma non tutte le varietà di menta sono adatte. È ampliamento utilizzato contro la stanchezza mentale o per il suo effetto lenitivo specie sulle punture di insetti, ma sembra avere effetti positivi anche per quanto concerne l’apparato digerente o la diuresi.

Camomilla: il suo effetto rilassante fa sì che possa essere adoperata contro l’insonnia e tutti quei disturbi causati da eccessivo stress (comprese gastriti e coliche);  è anche un efficace lenitivo contro le mestruazioni dolorose.

Salvia: per il suo effetto energizzante, è spesso consigliata in caso di ansie o problemi psichici, specialmente se legati allo stress.

Ylang ylang: anche questo dall’effetto rilassante, tale olio è collegato a tutti quei problemi legati all’ansia o alla frustrazione, in quanto capace di riequilibrare e armonizzare l’organismo; è anche molto utilizzato come olio erotico.

Incenso: particolarmente indicato per prevenire le rughe e rafforzare il sistema immunitario.

Rosa: la sensualità che possiede come simbolo viene applicata anche nei massaggi, specialmente di coppia; è inoltre un tonico e un antirughe. Adatto anche per i bambini o in gravidanza.

Sandalo: adoperato sia in campo dermatologico che per quanto concerne le vie urinarie (in caso di cistite o infezioni urinarie).

Bergamotto: utile soprattutto in caso di stati di ansia o depressioni per il suo effetto sedativo, ma anche in caso di frigidità e astenia sessuale. Adatto infine come antidoto alla cistite.

Questi i principali oli essenziali adoperati, ma le varietà sono molteplici. ......

Provate a mettere 4-5 gocce aroma limone in un fornetto (é formato da una parte superiore dove mettere un bicchiere d'acqua e la parte inferiore una candela piccola) quando l' acqua è arrivata al punto di ebollizione.  Ascoltate il seguente brano, mentre dal fornetto incomincia ad evaporare acqua con olio essenziale di limone, riuscirete meglio ad aprirvi agli altri e noterete una maggiore concentrazione, maggiore vigore nel memorizzare le cose e sarete meno centrati su voi stessi.

 

"A new day has come" Celine Dion

https://www.youtube.com/watch?v=H6vr8LoGNDA

Principali oli essenziali
Principali oli essenziali
Logo Aziendale
Logo Aziendale